Carichissimi

Stavo cucinando l’altro giorno quando dalla tv è arrivata una voce che con accento emiliano affermava:

abbiamo 18 anni, siamo carichi e se non lo siamo adesso non lo saremo mai più

Sono sobbalzata. Esattamente quello che l’amica C. mi ripeteva vent’anni fa quando tentava di convincermi ad accompagnarla in qualche puzzolente discoteca di provincia dove regnava la musica techno. Lo trovavo un pensiero così deprimente. Che la vita fosse quella manciata di anni di relativa indipendenza intorno all’età della patente e poi ci fosse solo la morte.

Comunque ottimi questi giovani di Cavezzo su MTV, a parte il luogo comune sulla gioventù carica.

A Cavezzo hanno anche un progetto per un container mall post terremoto, un ReStart di Christchurch nostrano.

Advertisements