Cortili Aperti

Un paio di settimane fa l’Associazione Dimore Storiche Italiane ha aperto alcuni cortili cittadini, scaloni di pregio e piccoli scorci privati. Gli eredi ci hanno scortato in cima alle torrette, ci hanno mostrato la tomba del criceto di famiglia in giardino, lo studiolo affrescato e la tazza di Lupo Alberto sul tavolo, mentre un giovane rampollo in pantofole di suede blu sorrideva sulla soglia.

Alcuni palazzi hanno ancora gli anelli per l’attracco delle barche, quando le strade erano canali navigabili.

Ma la mia scoperta preferita è stato questo affresco in Santa Maria delle Asse a Modena, emerso da lavori recenti. Per vederlo è necessario entrare in uno sgabuzzino della sacrestia e guardare in alto.

Trovo bellissima la formazione di migratori nel cielo.

asse

Advertisements