Reflect and Ponder

A quanto pare pagheremo una nuova procedura di infrazione UE, questa volta perché lo Stato non cura i siti di Natura2000, un po’ per mancanza di organico, un po’ per menefreghismo, un po’ per incompetenza degli enti locali, un po’ perché adesso in politica italiana va di moda così, dopotutto il 2000 è passato da un pezzo.

Io frequento molto i siti di Natura2000, a mio rischio e pericolo, tra gli spari (legali e illegali), i motociclisti, i rifiuti (bottigliette d’acqua soprattutto, poi bombolette di vernice e condom – insomma verniciano alberi e arbusti e si divertono, badando sempre di rimanere ben idratati), le graminacce alte due metri  dove dovrebbe esserci il sentiero e il patetico sito web ufficiale che non si carica mai.

Che ho visto ultimamente. Un martin pescatore che volava in direzione della sponda opposta del lago, quindi di spalle, blu e azzurro. Una dozzina di cicogne. Altrettanti cavalieri d’Italia. Qualche cormorano. Un’upupa.

Un uccello, non so quale, che sfrecciava sott’acqua in un fontanile (ho ancora la mandibola dislocata dallo stupore).

klassen

Illustrazione di Jon Klassen.

Advertisements