Use All the Music

Autolesionismo, anoressia, tossicodipendenza, sclerosi multipla, sadismo, malattia mentale di cui non conosco il nome, famiglia disfunzionale, stupro, prostituzione, riduzione in schiavitù, abuso di minori, incesto, gravidanze indesiderate, son sicura che sto dimenticando qualcosa, questi i temi della miniserie Flesh and Bone, e per fortuna che sono solo 8 episodi (speriamo finisca qui).

D’altra parte non ci si può lamentare, visto che nei balletti classici le storie sono sempre atroci e truculente (fateci caso), quindi questa è una serie filologicamente e metanarrativamente fondata.

Poi tra un orrore e l’altro c’è meravigliosa danza perché i ballerini sono ballerini veri, niente mocap nonsense.

Chi è stato per primo a lezione a dirmi usa tutta la musica? Non riesco a ricordarlo. E’ sempre un consiglio illuminante. Mentre her tits are two counts behind non l’avevo mai sentita.

Comunque Sarah Hay è fantastica ma io ho un debole per Irina Dvorovenko.

FleshBone

London Spy invece parla di spie britanniche gay, io credevo di essere adeguatamente attrezzata per vederlo data la mia giovanile ossessione per Another Country, ma sono stata malissimo lo stesso.

London Spy è girato in modo strepitoso da un certo Jakob Verbruggen, ha una fotografia bellissima e un editing struggente che ti sembra di essere cullato dalla onde del mare. Ben Whishaw è superlativo. L’unico problema è che la sceneggiatura manca di compattezza. Invece che procedere con determinazione verso l’obiettivo e cioè scoprire se la storia tra Alex e Danny era vera o no, ci si perde intorno a ridicole questioni pseudofantascientifiche che non hanno alcuna attinenza con la vicenda. Si sarebbe potuto benissimo usare un movente meno invasivo, tanto più  che c’era a disposizione quello vociferato per la morte di Gareth Williams, che sarebbe andato benissimo.

Comunque tranquilli, vi posso garantire che nella realtà allo stato dell’arte della speech recognition nessuno rischia di finire assassinato dentro a un baule finto bdsm.

Cinque episodi e speriamo che anche qui sia tutto.

londonspt

Downton Abbey invece purtroppo è finito per sempre, ma il finale è stato assolutamente soddisfacente, con tante belle cose per tutti. Sono particolarmente compiaciuta per Mister Mosley, Lady Edith, Cousin Isobel, Spratt e il cucciolo.

Marzo incombe, a questo punto la domanda è, chi me lo fa fare di vedere Game of Thrones dove succedono sempre e solo brutte cose?

Advertisements