Reason for Hope

Dall’ottobre del 2012 seguo le vicende del progetto Waldrapp per la reintroduzione dell’ibis eremita in Europa (nell’ambito di LIFE+).

L’avete mai visto voi un ibis eremita migratore? Appunto, è estinto da quattrocento anni.

Quando si pensa all’estinzione di una specie si pensa al fatto biologico, per abitudine scolastica alle considerazioni meramente meccanicistiche sugli animali, si ignora la cultura di quella specie.

Il fatto è che la migrazione per l’ibis eremita è un istinto, quindi un pullo nato in cattività desidera migrare, ma la rotta viene appresa dai giovani attraverso l’insegnamento degli adulti selvatici, che però sono estinti.

Lo scopo del progetto di reintroduzione quindi è allevare gli ibis in Austria e insegnare loro la rotta di migrazione verso le aree di svernamento in Toscana, con l’aiuto di un ultraleggero e di un team di supporto in automobile, in modo da poter arrivare a stabilire una popolazione.

Il progetto è iniziato nel 2011, quindi il numero di ibis oggi è interessante. Peccato che la migrazione inizi alla fine di agosto e prosegua per tutto il mese di settembre, e in Italia col primo settembre c’è la preapertura della caccia (in infrazione europea), mentre con il primo di ottobre si spara a tutto quel che si muove.

Quest’anno già il primo settembre  è stato abbattuto un giovane ibis a Punta Ala. Il 13 ottobre del 2012 furono uccisi una femmina adulta che conosceva già la rotta di migrazione, una delle prime a impararla dall’uomo, e un maschio giovane che stava migrando per la prima volta.

In quell’occasione il cacciatore fu identificato. Dopo un lunghissimo iter processuale oggi quest’individuo è stato condannato ad una pena pecuniaria e alla revoca della licenza. Si tratta di un precedente molto significativo, in una settimana simbolica.

Seguire i progetti di reintroduzione è una cosa che spezza il cuore, io non ve lo consiglio come hobby, magari trovatevene uno meno ansiogeno, che so, tenere un bullet journal con il washi tape.

Ma se un giorno vedrete un ibis eremita, pensate a me per favore.

Advertisements