AO

Nei mesi scorsi per la prima volta, il mio amore per Nadal ha vacillato. E’ stato per via dell’autotrapianto di capelli. Per non farla troppo lunga, vi esemplificherò quello che penso dei trapianti di capelli, in questo modo: Jean-Luc Picard. Un po’ mi erp anche offesa, perché deve aver creduto che con meno capelli lo avremmo amato di meno. Poi c’è un’altra cosa, mi disturba quando i miei idoli si rifiutani di invecchiare con me. E insomma, ma non gli dice niente Xisca?

Comunque questa mattina ho assistito allo spettacolo di Nadal che, servizio vincente su ace, lungolinea su incrociato, distruggeva un giovane capelluto, alto tre metri, di quelli che servono da autovelox e rimandano tutto con disinvoltura, riducendolo al quinto set, affranto e zoppicante.

Perciò ben vengano questi capelli spostati, che poi con la bandana non si nota neanche tanto che sono stati spostati.

Vamos Rafa.

aonadal

Save

Advertisements