The Day I Became a Bird

chabbert

Un po’ Punpun un po’ infanzia non perduta, questo adorabile libro è uscito in italiano col titolo Il giorno che sono diventato un passerotto, per Coccole Books, 2015. A me convince poco questo passerotto, considerato che di passeri in giro non ce ne sono quasi più e quindi siamo di fronte alla lentezza della lingua ad adattarsi alla rapida antropizzazione del pianeta. Atropocene maledetto! D’altra parte il traduttore si risolleva chiamando la bambina protagonista Candela, che secondo me è bellissimo per la vena di follia. Nell’edizione inglese, The Day I Became a Bird, si chiama Sylvia. Appropriato, ma io personalmente preferirei chiamarmi Candela. Non ho notizie dell’originale francese, che curiosamente risulta in uscita il mese prossimo, col titolo Le jour où je suis devenu un oiseau.

Ingrid Chabbert e Guridi

Advertisements